top of page

GEA RAMBELLI

ATTRICE - CANTANTE

MILANO

Biografia


Classe 1995, diplomata presso la Bernstein School of Musical Theater (BSMT) nel 2017, è attrice e cantante. Da novembre 2023 collabora con il Teatro Sociale di Busto Arsizio nello spettacolo Baruffe, sottane e zecchini - La vita in commedia di Carlo Goldoni per la regia di Alberto Oliva, con la direzione artistica di Federico Grassi. È stata una delle voci narranti del Winter Day per BAM Milano 2023.

Da settembre 2022 interpreta Maria Callas nello spettacolo di prosa Prima di ogni altro amore in scena al Teatro Franco Parenti di Milano insieme a Stefano Tosoni, regia di Alberto Oliva, testo di Sergio Casesi e della produzione Proscenio Teatro.

Nell’ottobre 2021 debutta come protagonista nello spettacolo Dialoghi di cortigiane della compagnia Sorelle Afa per la regia di Francesca Prandelli.    

Da gennaio 2019 a gennaio 2020 riveste il ruolo di capoballetto e ensemble nel cast del musical School of Rock con il comico Lillo, regia di Massimo Romeo Piparo. È lead singer nello spettacolo All That Musical della Compagnia BIT durante il Capodanno 2019 al Teatro Manzoni di Monza.

Nel 2017 entra a far parte della Compagnia BIT di Torino, debuttando in A Christmas Carol. Nel 2018 interpreta la strega Baswelia ne Il principe ranocchio della stessa compagnia; inoltre affianca Barbara Corradini nella pièce Matemorfosi 46 all’interno del Festival della Filosofia di Modena.     

All’attività teatrale affianca anche quella di speaker: ha fatto parte della redazione di Radio Statale per la rubrica cinematografica e teatrale Così è la radio (se vi pare). Inoltre è stata presentatrice della World Dance Competition of People and Cultures 2023 a Montecatini Terme.



SINOSSI - PRIMA DI OGNI ALTRO AMORE



Dall’incontro, reale e irreale allo stesso tempo, tra Pier Paolo Pasolini e Maria Callas, nasce il testo di Sergio Casesi, drammaturgo pluripremiato e musicista, interpretato dalla giovane attrice e cantante lirica Gea Rambelli e dall’attore marchigiano Stefano Tosoni, in uno spettacolo diretto da Alberto Oliva. In scena Maria Callas e Pier Paolo Pasolini, costretti da una distanza fisica, impegnati a scriversi lettere, a cercarsi al telefono, lasciarsi messaggi ognuno mostrando all’altro un po’ più di sé. Un dialogo che scivola fino alla confessione, fino alla parola come rifugio e salvezza.

Nella magia dell’amicizia e dell’affetto, affiora il mito che inconsciamente nutre la loro relazione: Medea, la grande eroina tragica che proprio Maria Callas ha interpretato nel film di Pasolini. E così dal dialogo a distanza si passa all’incontro vero e proprio che può svolgersi solo nel sogno, nell’indicibile, nell’inconscio, nella pura forza vitale e creativa dei due protagonisti, fragili Miti contemporanei che cercano di essere all’altezza di se stessi. Testo vincitore del Premio Nazionale Franco Enriquez 2022 alla drammaturgia. Con Gea Rambelli e Stefano Tosoni. Regia di Alberto Oliva.


bottom of page